La FAA approva i droni che volano fuori dalla vista per controllare i binari ferroviari

Il Dipartimento dei trasporti del Massachusetts riceve la deroga per utilizzare i droni per ispezionare la rete ferroviaria statale

Il team MassDOT Aeronautics Drone Operation sarà in grado di acquisire più dati in modo più efficiente, fornendo immagini come questa rappresentazione a infrarossi, sopra, della stazione Wellington della MBTA Orange Line a Medford,

La Federal Aviation Administration (FAA) ha approvato una deroga su larga scala per il Dipartimento dei trasporti del Massachusetts (MassDOT) all'uso dei droni per volare oltre la linea di vista visiva (BVLOS), consentendogli di far volare aerei senza equipaggio sulla rete ferroviaria dello stato per le ispezioni . 

Il Drone Operations Program di MassDOT utilizza i droni per raccogliere dati su oltre 1.600 miglia di binari durante il monitoraggio della sicurezza ferroviaria controllando qualsiasi cosa, dai danni di inondazioni e tempeste all'invasione della vegetazione.

Il dipartimento aeronautico dell’agenzia ha collaborato con la Massachusetts Bay Transportation Authority (MBTA) e la MITRE Corp per adottare quello che definisce un “approccio misto basato sulle prestazioni, fornendo flessibilità per adattare le operazioni in base alle variazioni di fattori quali geografia, densità urbana o spazio aereo. "

Mentre gli operatori di droni remoti faranno affidamento su un osservatore visivo per voli ad alta quota a più di 50 piedi e fino a 400 piedi sopra gli ostacoli, il BVLOS sarà utilizzato per voli con droni a 50 piedi sopra le linee ferroviarie o fino a 50 piedi sopra gli ostacoli. ha detto l'agenzia. 

"MassDOT Aeronautics ha ricevuto una speciale deroga alla protezione dagli ostacoli, con la quale i droni possono volare BVLOS senza la necessità di osservatori visivi", ha affermato MassDOT. “Questo approccio misto e flessibile alle operazioni consentirà a MassDOT Aeronautics di svolgere la propria missione in modo più efficiente in una varietà di paesaggi con linee ferroviarie”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *